Stampa
PDF
 

Ammutta muddica Ammutta muddica Hot

Ammutta muddica

Cast, Crew, Infos - Teatro

Titolo originale
Ammutta muddica
Autore
Aldo Giovanni e Giacomo, Valerio Bariletti, Walter Fontana con la collaborazione di Michele Bottini e Mauro Chinnici
Interpreti
Aldo Giovanni e Giacomo, Silvana Fallisi
Scene
Alessandro Marrazzo
Musica
Valerio Carboni
Compagnia
Paolo Guerra per Agidi srl

Aldo Baglio, Giovanni Storti e Giacomo Poretti sono forse i cabarettisti più famosi d’Italia. Il grande pubblico - fenomeno nient’affatto raro per i membri dei gruppi comici - li conosce semplicemente con i rispettivi nomi di battesimo, gli stessi che, in tutti questi anni, hanno campeggiato su immancabili locandine, manifesti e sigle di altrettanto immancabili spettacoli, film e programmi di successo. E' difficile trovare tre facce più riconoscibili nello show business italiano. Difficile, come testimonia la loro ultima baracconata intitolata Ammutta muddica (spingi mollichina in dialetto siciliano) , trovare qualcuno in grado di riempire teatri e sale con la stessa costanza a più di un ventennio dai primi exploit sul piccolo schermo.

Formatisi come trio nel 1991, i tre attori-autori milanesi devono, infatti, la notorietà alle comparsate nel programma Su la testa di Paolo Rossi (RaiTre, 1993), cui seguirono, in un crescendo fulmineo, gli sketch satirici di Cielito Lindo (sempre sul terzo canale Rai) e la consacrazione definitiva a Mai dire Gol, sotto l’egida della Gialappa’s Band. Il passaggio al cinema fu inevitabile, e altrettanto redditizio: da Tre uomini e una gamba (1997) in poi, i loro film hanno regolarmente sfondato al botteghino, rappresentando a lungo una delle poche alternative al dominio degli ormai estinti cinepanettoni. Parallela, ma non certo meno importante, è stata l’attività teatrale, iniziata con I corti (1996) e proseguita con Tel chi el telùn (1999), fino al pachidermico Anplagghed, campione d’incassi della stagione 2005/2006. Sono tutti spettacoli basati sul susseguirsi di scenette comiche scritte a sei mani e dirette dal fantasista Arturo Brachetti, responsabile di soluzioni registiche e apparati scenotecnici progressivamente Sono tempre più complessi, tanto da aver spinto il trio all’approdo nei palasport. Ammutta muddica rappresenta perciò il ritorno nel circuito dei teatri privati, e il tentativo, purtroppo poco riuscito, di aggiornare gag e tormentoni lavorando sulle idiosincrasie e le ossessioni collettive dell’Italia contemporanea. In questa prospettiva di restyling, i bersagli diventano così Equitalia (rappresentata come un sotterraneo in cui sono segregati gli evasori), le manie salutiste dei cinquantenni in preparazione per le maratone, la moda dei tatuaggi, la malasanità tutta da ridere – sulla carta, almeno – di una specie di clinica degli orrori gestita da una mostruosa infermiera russa (Silvana Fallisi, moglie di Aldo e sostituta di Marina Massironi, storica spalla femminile). Nonostante gli sforzi compiuti per attualizzare il proprio materiale, l’impressione è però quella di un trio spaesato in mezzo a una serie di riferimenti alla realtà del tutto posticci, stoicamente aggrappato al proprio glorioso armamentario comico (la gestualità ammiccante di Giovanni, le isterie improvvise di Giacomo, l’ottusità bamboccesca di Aldo) senza però l’estro e soprattutto l’energia delle prime trascinanti sortite teatrali. Nel complesso le risate non mancano e il pubblico pare gradire, ma forse più per inerzia o per l’evidente – e dichiarata, va detto – stupidità delle situazioni che per la forza graffiante degli sketch. Svanita la freschezza di un tempo, la sempre contagiosa simpatia dei tre mattatori sembra dunque non bastare più a sostenere due ore di spettacolo.

 

Image Gallery

Ammutta muddica
Ammutta muddica
Ammutta muddica

opinioni autore

 
Ammutta muddica 2013-02-03 14:43:31 Umberto Rossi
Giudizio complessivo 
 
5.0
Opinione inserita da Umberto Rossi    03 Febbraio, 2013
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews