Stampa
PDF
 

MariaElisabetta nate regine MariaElisabetta nate regine Hot

MariaElisabetta nate regine

Cast, Crew, Infos - Teatro

Titolo originale
MariaElisabetta nate regine
Autore
Emanuela Guaiana da Friedric Schiller
Interpreti
Lisa Galantini, Alessia Giuluani
Scene
Massimo Adario, Davide Valoppi
Luci
Sandro Sussi
Compagnia
Tam Tam Teatro

Maria Stuart (1542 - 1587), regina di Scozia, e Elisabetta I Tudor (1533 – 1603), sovrana d’Inghilterra e d’Irlanda, furono cugine e acerrime rivali, al punto che la seconda fece mettere a morte la prima. Le divideva la fede, cattolica l’una anglicana l’altra, e soprattutto la rivalità fra i due regni che, proprio in quagli anni si contendevano l’egemonia sull’isola. Il drammaturgo tedesco Friedrich Schiller (1759 – 1805) ha dedicato a questa rivalità una tragedia, Maria Stuart (1800 ) che Emanuela Guaiana ha usato come canovaccio per MariaElisabetta nate regine.

Su un palcoscenico sormontato da un grande specchio che allarga le dimensioni della scena e consente allo spettatore di ammirala da più parti, le due regine (Lisa Galantini e Alessia Giuliani, anche in veste di registe dello spettacolo) si scontrano e confrontano, si insultano e solidarizzano. Il filo conduttore è rintracciabile in uno sguardo femminista che denuncia la condizione di sudditanza della donna, anche quando ha in testa una corona. In un mondo dominato dagli uomini, l’unica affermazione d’indipendenza diventa quella di comportarsi come i maschi: tramare, esercitare il potere, uccidere anche quando la vittima è un’altra donna non meno vessata e condizionata. Diciamo subito che la cosa migliore dello spettacolo è la scenografia che, nell’essenzialità, traduce assai bene la condizione di vittime e carnefici della due sovrane. Un testo come questo richiede una straordinaria forza interpretativa e le due registe e attrici danno prova di disporne in abbondanza. Ciò che convince meno è il tono roboante di un copione che recupera, ma senza una vera ragione espressiva, il turgore romantico di un testo positivamente tradito nella sostanza, ma eccessivamente rispettato nella forma.

 

Image Gallery

MariaElisabetta nate regine
MariaElisabetta nate regine
MariaElisabetta nate regine
MariaElisabetta nate regine
MariaElisabetta nate regine
MariaElisabetta nate regine

opinioni autore

 
MariaElisabetta nate regine 2012-11-15 17:28:20 Umberto Rossi
Giudizio complessivo 
 
7.0
Opinione inserita da Umberto Rossi    15 Novembre, 2012
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews