Stampa
PDF
 

Molto rumore per nulla Molto rumore per nulla Hot

Molto rumore per nulla

Cast, Crew, Infos - Teatro

Titolo originale
Much Ado About Nothing
Autore
William Shakespeare (1564 – 1616) versione italiana Nadia Fusini
Interpreti
Roberto Serpi, Mariella Speranza, Massimo Brizi, Giovanni Franzoni, Alberto Giusta, Alex Sassatelli, Melania Genna, Flavio Furno
Scene
Laura Benzi
Musica
Arturo Annecchino
Luci
Sandro Sussi
Compagnia
Compagnia Gank, Teatro Stabile di Genova

Le opere classiche sono tali anche perché contengono una massa di suggestioni che consente di affrontarle dai più disparati punti di vista. In questo senso il teatro shakespeariano costituisce un caso a se, basti pensare che da più di quattro secoli – per la verità da due se si parte dalla riscoperta esplosa nel 1800 – registi e adattatori riescono a proporre nuove letture anche di testi molto noti e rappresentati. Naturalmente non sono sempre proposte convincenti o originali, ma rimane che, solo per fare un esempio, negli Stati Uniti ogni anno le università sfornano quasi quattrocento fra tesi e tesine sul solo Amleto (1600-01).

Questo testo segue di soli due anni Molto rumore per nulla (Much Ado about Nothing, 1598-99), una delle tragicommedie del Bardo che più ruota attorno a temi giocosi, anche se non vi mancano i momenti drammatici, come il matrimonio in cui il marito ripudia la futura sposa. Alberto Giusta, regista e attore alla guida di una compagnia di giovani composta per buona parte da ex allievi del Teatro Stabile, ha progettato una versione di questo copione fortemente spinta sul versante della farsa, sia nella recitazione sia sul fronte degli arredi scenici, come il carrello da supermercato trasformato in auto della polizia. Una lettura di questo tipo implica necessariamente una diffusa infedeltà scenica, ecco allora comparire costumi vagamente nazisti, armi moderne, citazioni di auto, abiti ottocenteschinella dimora dell’amico Leonato. Si potrebbe parlare di gioco teatrale imperniato sul gusto della messa in scena, indipendentemente dalla ricerca di un qualsiasi senso dell’opera. La trama ruota attorno a un gioco di tradimenti e schermaglie amorose fra gli uomini di Don Pedro, Principe d’Aragona, colti in Sicilia urante una pausa di riposo dopo le fatiche di una  guerra non meglio precisata. Vi si intrecciano la storia d’amore fra la bisbetica Beatrice e il rude Benedetto e quella di Ero, figlia dell’ospitante, e il giovane Claudio. La parte più nettamente drammatica prenderà spunto dalla menzogna di Don Juan, fratello rinnegato del condottiero aragonese, che fa credere a Claudio e al Principe che la promessa sposa sia tutt’altro che illibata. Il regista ha quasi messo da parte questo lato del copione. limitandone l’eco alla scena del ripudio. Tutto il resto naviga a piene vele nella farsa e nel comico e questo non solo snatura il tessuto dell’opera, ma desta non poche perplessità.

Image Gallery

Molto rumore per nulla
Molto rumore per nulla
Molto rumore per nulla

opinioni autore

 
Molto rumore per nulla 2012-10-10 08:23:37 Umberto Rossi
Giudizio complessivo 
 
7.0
Opinione inserita da Umberto Rossi    10 Ottobre, 2012
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews