Stampa
PDF
 

Foxtrot - La danza del destino Foxtrot - La danza del destino Hot

Foxtrot - La danza del destino

Cast, Crew, Infos - Cinema

Titolo originale
Foxtrot
Sceneggiatura
Samuel Maoz
Interpreti
Lior Ashkenazi, Sarah Adler, Shira Hass, Yonatan Shiray.
Anno
Durata
113

Il Foxtrot è un ballo in cui il danzatore si ritrova quasi allo stesso punto da cui è partito. È la situazione di Dafna e Michael Feldmann, una coppia borghese benestante in cui lui è un architetto. Una mattina due militari bussano alla loro porta per annunciare che il figlio, soldato assegnato a un surreale posto di blocco in mezzo al deserto, è morto.

La donna sviene alla sola vista delle divise, intuendo le ragioni della loro presenza, l’uomo trasforma in rabbia la disgrazia che gli è capitata. Bastano poche ore perché i soldati si ripresentino alla loro porta per annunciare che c’è stato un errore: il figlio è vivo e il morto e un soldato omonimo. Alla notizia la moglie quasi risorge, mentre il marito si attacca al telefono per chiedere ad un amico di intercedere per far ritornare a casa il ragazzo. Nel frattempo, il militare consuma le ore in mezzo al nulla, dormendo con altri soldati in un container che sta lentamente sprofondando nel fango e chiedendo i documenti ai rari automobilisti che passano da quelle parti. Una notte, un paio di coppie (di palestinesi?) si fermano per un controllo, ma lui scambia per una granata una lattina di birra che cade dalla vettura. Apre il fuoco e uccide tutti gli occupanti della macchina. Interviene prontamente un rappresentante dell’esercito per far sparire ogni traccia dell’accaduto e seppellire l’auto mitragliata. Con l’occasione comunica al soldato che ha ottenuto l’autorizzazione per ritornare a casa, ma sulla via del ritorno il mezzo su cui viaggia sbanda per evitare un dromedario e il militare muore. Ora, a poche ore di distanza i genitori sono costretti a fare nuovamente i conti con la sua fine, questa volta reale. La forza del film, che richiama in alcuni aspetti la tragedia greca, è nella forte polemica nei confronti della stupidità e dell’incapacità dei militari. In questo i rapporti fra i due coniugi rimangono in secondo piano, quasi che il fulcro del film fosse nelle sequenze in mezzo al nulla. Samuel Maoz riprende il tema della stupidità della guerra e dell’imbecillità di coloro che la comandano, già presente in Lebanon (2009) con cui ha vinto, assieme a decine d’altri premi, anche il Leone D’Oro alla Mostra di Venezia. Da montare che il regista è stato impegnato come carrista proprio nella guerra libanese del 1982. In altre parole, un film con qualche sbavatura, soprattutto nelle parti della vita di coppia, ma robusto e interessante.

Image Gallery

Foxtrot - La danza del destino
Foxtrot - La danza del destino
Foxtrot - La danza del destino

opinioni autore

 
Foxtrot - La danza del destino 2018-03-30 08:53:32 Umberto Rossi
Giudizio complessivo 
 
7.0
Opinione inserita da Umberto Rossi    30 Marzo, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews