Stampa
PDF
 

Cinquanta sfumature di rosso Cinquanta sfumature di rosso

Cinquanta sfumature di rosso

Cast, Crew, Infos - Cinema

Titolo originale
Fifty Shades Freed
Sceneggiatura
Niall Leonard tratto dal romanzo Cinquanta sfumature di rosso di E.L. James – Mondadori editore.
Interpreti
Dakota Johnson, Jamie Dornan, Eric Johnson, Eloise Mumford, Rita Ora, Luke Grimes, Victor Rasuk, Max Martini, Callum Keith Rennie, Bruce Altman, Arielle Kebbel, Robinne Lee, Brant Daugherty, Kim Basinger, Marcia Gay Harden, Tyler Hoechlin.
Nazionalità
Anno
Durata
105

Difficile riconoscere la trilogia di Cinquanta sfumature scritta dalla ormai cinquantacinquenne britannica E.L. James, pseudonimo di Erika Leonard Mitchell, nei film tratti da questi romanzi. Era nata come fanfiction (storie scritte da fan, ispirate a scritti già esistenti) su Twilight e pubblicata a puntate su Fanfiction.net con un altro alias dell’autrice (Snowqueen Icedragon) col titolo di Master of the Universe (Maestro dell’Universo), storie non originali – anzi, alle volte già di successo – rielaborate dai lettori.

Brava ad averne tratto il primo libro (Cinquanta sfumature di grigio, 2011) e immediatamente dopo gli altri due. Nel 2012 il Time Magazine l’aveva posta tra le 100 persone più influenti. La ragione è semplice e corretta: in pochissimo tempo aveva venduto 125 milioni di copie in 52 nazioni. La trasposizione cinematografica è stata mediocre soprattutto negli ultimi due titoli affidati a James Foley, sessantacinquenne regista statunitense noto soprattutto per un documentario e molti video in cui protagonista era Madonna, con moltissima esperienza televisiva alle spalle ed un paio di buoni titoli cinematografici quali A distanza ravvicinata (At Close Range, 1986) con Sean Penn e Americani (Glengarry Glen Ross, 1992) tratto da un lavoro di David Mamet con Jack Lemon e Pacino, oltre a queste, alcune collaborazioni interessanti con sceneggiatori di vaglia con cui ha sviluppato decorosi prodotti di intrattenimento. Forse spaventato dalle tendenze perversamente erotiche che potevano scaturire dalla vicenda – anche perché il film è prodotto dalla Universal Pictures – il regista ha trasformato le atmosfere sado-maso in un qualche cosa dal taglio familiare in cui sul sesso prevale il matrimonio (ma i protagonisti non sono i soli a convolare a nozze) e l’attesa di un bebè forse non voluto ma che ambedue attendono con gioia dopo periodo di crisi. Inutile dire che il pubblico attirato da temi più adulti è rimasto particolarmente deluso I due protagonisti, qui, non rischiano la bronchite e nemmeno il raffreddore: sono quasi sempre vestitissimi. Per dare senso della favola, si usano esterni ad Aspen (tra i più importanti sponsor del film), auto sportive, aerei privati, bodyguard palestrati e appartamenti da favola. Tuttavia questo non riesce a creare quel mondo da sognare ed invidiare, bensì da guardare senza mai un coinvolgimento o il desiderio di essere al posto della ricca coppia. Oltretutto, questa volta si parla della triste infanzia del ricchissimo ex perverso con toni da enciclopedia di psicologia per famiglie venduta in dispense. Tutto tende a ridurre l’appeal sensuale e, se questo era la mission, è stata completamente centrata. La sceneggiatura è scritta anche questa volta da Niall Leonard, marito da oltre trent’anni della romanziera: probabilmente, in attesa che il nuovo libro di una possibile ulteriore trilogia da lei scritto divenga film, ha (ma riteniamo che la scrittrice abbia voce in capitolo) smorzato ardori nello script inserendo, invece, un poco probabile sviluppo thriller con tanto di ricatto. Quello che doveva (per ora è rimasto unico) dare inizio alla nuova triade è intitolato Grey: Cinquanta sfumature di grigio raccontate da Christian (2015) e racconta la vicenda a noi nota attraverso le testimonianze di Anastasia vista attraverso l’ottica di Chris. Ma, almeno per il momento, non ha ottenuto grande riscontro tra i produttori. Christian ed Ana, novelli e quasi convenzionali sposini, vivono una vita nel lusso e nella normalità. Quando lei diviene sempre più borghese e lui dimentica le sue perversioni, appare quasi dal nulla un ex dirigente della donna che lei aveva fatto mandare in carcere. Complicazioni.

Image Gallery

Cinquanta sfumature di rosso
Cinquanta sfumature di rosso
Cinquanta sfumature di rosso

opinioni autore

 
Cinquanta sfumature di rosso 2018-02-09 14:53:50 Umberto Rossi
Giudizio complessivo 
 
5.0
Opinione inserita da Umberto Rossi    09 Febbraio, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews