Stampa
 

1303 1303 Hot

1303

Cast, Crew, Infos - Cinema

Titolo originale
Apartment 1303
Sceneggiatura
Michael Taverna remake dell'horror nipponico Apartment 1303 (2007) di Ataru Oikawa tratto dal romanzo di Kei Ôishi
Interpreti
Mischa Barton, Rebecca De Mornay, John Diehl, Julianne Michelle, Robert Blanche, Corey Sevier, Kathleen Mackey, Jessica Malka, Katherine Cleland, Gordon Masten, Madison McAleer, Grace Savage, Antoine Yared.
Nazionalità
Anno
Durata
85

E’ il rifacimento del nipponico Apartment 1303 (Appartamento 1303, 2007) diretto da Ataru Oikawa. La regia è di Michael Taverna che riesce a firmare addirittura un film peggiore del titolo a cui si ispira. Pochissima paura, niente thriller, ridicole le poche scene pseudo horror: l’unico problema è quello di addormentarsi per la noia. Eppure dura, escluso i titoli, un’ottantina di minuti ma questo non è sufficiente per renderlo sopportabile.

1303 racconta di una bella ragazza cresciuta sotto il controllo fin troppo possessivo della madre. Non è più un’adolescente e male sopporta questa presenza invasiva, ha la comprensione della sorella maggiore e, quando le capita la possibilità di trasferirsi in un elegantissimo appartamento in un grattacielo al centro di Detroit, non si lascia sfuggire l'occasione. Nonostante la stranezza dei vicini e l'aria da criminale del custode/manager, Janet è felice e festeggia la nuova libertà mentre spacchetta la sua roba, salvo poi svegliarsi la mattina dopo con un forte mal di testa e alcuni strani lividi sul suo collo. C’è una cadaverica ragazzina che appare e scompare nel corridoio, altre persone che hanno un aspetto poco amichevole. Nonostante questa situazione di disagio, è assolutamente determinata a non tornare dalla madre, ma la sua permanenza nell'appartamento si fa via via sempre più terrificante. Il fidanzato le sta vicino, è felice di averla solo per lui senza interferenze della genitrice. Una notte ne ritrova il corpo senza vita in mezzo alla strada, apparentemente per essersi uccisa gettandosi dal balcone del tredicesimo piano dell'edificio. La polizia decide di archiviare il caso come suicidio, ma la sorella maggiore di Janet non ci crede e decide di scoprire cosa sia successo in realtà. Le sue indagini faranno emergere sconvolgenti verità, soprattutto sul conto del fidanzato della ragazza, novità che la porteranno ad un drammatico finale. A parte la scarsa logica narrativa, questo B movie non usa nemmeno effetti speciali per tentare di creare paura: qualche ragazza che vola in aria, spostamenti subitanei nelle stanze: tutto lì. Poco, pochissimo per salvare il film.

Image Gallery

1303
1303
1303

opinioni autore

 
1303 2014-06-03 07:59:26 Umberto Rossi
Giudizio complessivo 
 
4.0
Opinione inserita da Umberto Rossi    03 Giugno, 2014
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews