Match Point ····

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Match Point ····

ImageQuest’ultimo film di Woody Allen è opera bella e singolare, indubbiamente la migliore fra le ultime di questo regista. Siamo nei paraggi di quel cinema ispirato ai maestri che il nostro ama e a cui dedica i film in cui non compare come attore e che si scostano notevolmente dal clima comico che segna le sue opere più conosciute. Qui siamo addirittura alla presenza di un triplice omicidio, considerando il bimbo che una delle vittime porta in grembo, perpetrato da un ex campione sportivo, divenuto maestro di tennis per necessità. L’uomo organizza e perpetra il delitto, che rimarrà impunito, per sbarazzarsi dell’amante incinta troppo invadente e conservare una brillante posizione conquistata grazie ai denari del suocero.

Leggi tutto...

Festival di Il Cairo 2005

Stampa
PDF

A Il Cairo fra stragi francesi e strapotere dei media albanesi

Leggi tutto... La ventinovesima edizione del Festival del Cinema de Il Cairo ha presentato un film francese di straordinario interesse. S’intitola 17 Octobre 1961 (17 ottobre 1961) e porta la firma d’Alain Tasma. La data è quella della notte in cui la polizia parigina tentò di stroncare la dimostrazione organizzata dal Fronte di Liberazione Nazionale (F.L.N.) algerino a sostegno della lotta per l’indipendenza e per dare forza ai negoziati segreti che erano in corso in Svizzera fra i rappresentati del presidente Charles De Gaulle e quelli del FLN. In risposta all’appello scesero in strada più di 20 mila magrebini, contro i 4 – 5 mila che le autorità si aspettavano; ci furono 11 mila arresti e violenze indicibili da parte delle forze dell’ordine.

Leggi tutto...

Festival di Salonicco 2005

Stampa
PDF

Salonicco: cultura fatti più in là

Leggi tutto...Festival Internazionale del cinema di Salonicco, anno uno. Anche se su catalogo e manifesto la cifra dell’edizione porta il numero 46, questa è stata, a tutti gli effetti, la prima della nuova era, voluta dal governo di destra di Costas Karamanlis, noto ammiratore dell’opera di Silvio Berlusconi. Sono stati messi alla porta il presidente Theo Angelopoulos e il direttore Michael Demopoulos, che avevano portato questa manifestazione ad essere una delle più note del circuito cinematografico.

Leggi tutto...

Reinas - Il matrimonio che mancava ···

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Reinas - Il matrimonio che mancava ···

ImageCinque madri, con problemi sentimentali ed esistenziali, devono fronteggiare un evento particolare: il matrimonio nei loro figli omosessuali nel corso di una cerimonia, resa possibile dalla nuova legge sulle unioni gay voluta dal primo ministro Zapatero, che vedrà una ventina di coppie irregolari maritarsi collettivamente sotto le luci dei media. Manuel Gómez Pereira firma, con Reinas - Il matrimonio che mancava (Reinas), una commedia brillante che dosa con abilità sentimento, comicità, imprevisti e moderato anticonformismo.

Leggi tutto...

L'enfant ····

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enfant ····

ImageL’enfant, di Jean-Pierre e Luc Dardenne, è un ottimo film, senza arrivare ad essere un capolavoro. I due fratelli belgi, che hanno vinto la Palma d’Oro a Cannes del 1999 con Rosetta, ritornano sul mondo dei giovani, poveri ed emarginati, con la storia di una coppia che ha appena avuto un figlio. I due campano con gli esiti di e ricettazione e, forse anche per questa radicata abitudine mercantile, l’uomo decide di vendere il piccolo senza dire nulla alla compagna. Quando questa lo viene a sapere, va letteralmente in paranoia, lo denuncia e non vuole più vederlo.

Leggi tutto...

Il gusto dell’anguria····

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il gusto dell’anguria····

ImageTsai Ming-Liang è uno dei grandi registi contemporanei, una sorta di Michelangelo Antonioni dell’estremo Oriente. Il suo cinema, similmente a quello del maestro italiano, indaga l’incomunicabilità dei sentimenti, la desolazione della vita nelle grandi metropoli, la solitudine dell’uomo e, soprattutto, della donna a contatto con un mondo aridamente supertecnologico da cui sembra cancellata (definitivamente?) ogni possibilità di rapporto, anche corporeo, fra gli esseri umani.

Leggi tutto...

La seconda notte di nozze ····

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La seconda notte di nozze ····

ImageLa seconda notte di nozze di Pupi Avati. E’ uno di quei piccoli film che meglio riescono a quest’autore. Siamo nella seconda metà degli anni quaranta e la guerra è finita da poco lasciandosi alle spalle devastazioni e lutti. Una procace vedova e il figlio, ladro e imbroglione, lasciano Bologna per le Puglie, su un’auto rubata, per raggiungere un lontano cognato, mentalmente ingenuo, che possiede terre e lavora come sminatore.

Leggi tutto...

Mary···

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mary···

ImageMary dell’americano Abel Ferrara nasce da una coproduzione a cui ha concorso, con Francia e Stati Uniti, anche l’Italia. Per una certa critica questo regista è un vero nome di culto. Ha diretto un paio di grandi film, Bad Lieutenant (Il cattivo tenente, 1992) e The Funeral (Fratelli, 1996), ma da qualche tempo firma opere assai meno convincenti. Questa sua ultima fatica è poco risolta e notevolmente confusa.

Leggi tutto...

Lord of War ··

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lord of War ··

ImageSe si dovesse giudicare un film solo dalla generosità dei suoi intenti, allora Lord of War (Il signore della guerra) del neozelandese Andrew Niccol (Gattaca, 1997 - S1m0ne, 2002) sarebbe un capolavoro; tuttavia il valore di un’opera cinematografica riguarda anche, e soprattutto, la capacità del regista di raccontare una storia in forma compiuta, stilisticamente corretta, sorretta da una precisa linea estetica e da una non meno netta coerenza espressiva. 

Leggi tutto...

Il sole ···

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sole ···

ImageIl sole (Solntse, 2005) è il trentaduesimo film d’Alexander Sokurov, uno dei maggiori autori cinematografici viventi. Lo spettatore italiano ha potuto vedere solo cinque opere di questo regista russo: Madre a figlio (Mat' i Syn, 1997), Moloch (1999), Taurus (2001), L’arca russa (Russkij Kovcheg, 2002), Padre e figlio (Otets Y Syn, 2003). Arriva ora sugli schermi l'ultima parte della trilogia che dedicato a grandi dittatori - Moloch (Hitler), Taurus (Lenin) – visti nell’intimità della loro vita quotidiana. L’obiettivo è puntato sull’imperatore giapponese Hirohito, a cui va ascritta la responsabilità dell’inizio, nel Pacifico, della seconda guerra mondiale, esplosa dopo l’attacco nipponico alla flotta americana a Pearl Harbour (7 dicembre 1941).

Leggi tutto...