Non bussare alla mia porta··

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non bussare alla mia porta··

ImageNon bussare alla mia porta di Wim Wenders si muove sulla linea degli ultimi film di questo autore. Lo fa nel senso che firma un’opera professionalmente dignitosa e abbastanza ben costruita, ma priva di qualsiasi afflato d’autentica originalità e, per giunta, guastata dall’interpretazione del romanziere e co – soggettista Sam Shepard. La storia, troppo allungata, è quella di un attore sulla via del declino che fugge dal set dell’western in cui è impegnato a Moab, una sorta di copia della celeberrima Monument Valley. 

Leggi tutto...

Festival di San Sebastian 2005

Stampa
PDF

San Sebastian ha 53 anni e li dimostra

Leggi tutto...La cinquantatreesima edizione del Festival di San Sebastian ha presentato un programma medio e deludente. Sulla scia di quanto capitato a Berlino Cannes e Venezia, in quest’anno cinematograficamente poco fortunato, nessuno fra i titoli in cartellone ha brillato per originalità o genialità autentiche. Pochi sono scivolati sotto la soglia della decenza estetica, ma nessuno si è importo come opera veramente memorabile. Ha vinto un pregevole film ceco, Stesti (Qualche cosa di simile alla felicità) di Bohdam Sláma, ritratto amarissimo della vita proletaria dopo la caduta del regime. In una periferia in completo stato d’abbandono donne, uomini, ragazzi e ragazze passano le ore fra le poche soddisfazioni concesse dai magri stipendi, l’abuso d’alcol e spinelli. Chi tenta di risalire la china, comportandosi umanamente nei confronti dei bimbi abbandonati da una donna alcolizzata, innamorata perdutamente di un bellimbusto con moglie e figli, subisce delusioni cocenti.

Leggi tutto...

Il castello errante di Howl ··

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il castello errante di Howl ··

ImageUno dei Leoni d’Oro alla carriera cancello quest’anno dalla Mostra di Venezia è andato al maestro dell’animazione giapponese Hayao Miyazaki. Giunge ora sugli schermi il suo Il castello errante di Howl, visto al Lido lo scorso anno e considerato da molti uno dei punti più alti dell’animazione giapponese. Confessiamo che di non stati toccati ben poco da questa storia a disegni animati in cui si racconta della diciottenne Sophie, che lavora nel negozio di cappelli del padre, e del giovane mago coraggioso e bello che lei incontra durante una gita.

Leggi tutto...

Romanzo criminale ····

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Romanzo criminale ····

ImageFra la fine degli anni settanta e buona parte degli ottanta, Roma fu terra di conquista e scontro per una banda malavitosa formata da giovani borgatari che, con spietatezza e senso tattico, riuscirono a scalzare, spesso uccidendoli, i vecchi capi della malavita e a creare una sorta di piccolo impero del crimine che spaziava dal traffico di droga alla prostituzione, dall'estorsione, alle rapine.

Leggi tutto...

La bestia nel cuore ···

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La bestia nel cuore ···

ImageCristina Comencini ha tratto La bestia nel cuore da un suo romanzo. Una giovane doppiatrice convive con un attore chiamato ad interpretare una fortunata serie televisiva. E’ turbata nell’animo da qualche cosa che le è accaduto da bambina. Quando, grazie al fratello, da tempo emigrato negli Stati Uniti, scopre che il loro padre li molestava sessualmente, subisce un trauma che pensa risolutivo, anche perché, nel frattempo è rimasta incinta.

Leggi tutto...

La damigella d’onore ···

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La damigella d’onore ···

ImageClaude Chabrol è uno dei maestri del cinema. Le sue storie criminali, spesso ambientate nella provincia francese, formano un mosaico sociologico, stilistico e narrativo degno di una collezione di grandi storie balzachiane. La damigella d’onore si aggiunge a questa collana di piccole meraviglie, anche se con una forza meno limpida di alcune fra le precedenti. 

Leggi tutto...

Good Night, and Good Luck ····

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Good Night, and Good Luck  ····

ImageGood Night, and Good Luck (Buona notte e buona fortuna) prodotto, diretto e interpretato da George Clooney ci ricostruisce, in affascinante bianco e nero, la battaglia condotta, all’inizio degli anni cinquanta, da un pugno di giornalisti della rete televisiva CBS contro la famigerata Commissione per le Attività Antiamericane presieduta dal cacciatore di streghe Joseph McCarthy.

Leggi tutto...

I giorni dell’abbandono ···

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I giorni dell’abbandono ···

ImageI giorni dell’abbandono di Roberto Faenza nasce da un romanzo d’Elena Ferrante. E’ questa una scrittrice misteriosa che rifiuta ogni mondanità. Pochissimi la conoscono di persona, non ha mai ritirato i premi che ha vinto, ha rilasciato una sola intervista, in forma scritta, a L’Unità, mentre il suo editore ha fatto circolare, sempre in forma scritta, alcuni suoi pensieri destinati al saggista Goffredo Fofi.

Leggi tutto...

Viva Zapatero!··

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Viva Zapatero!··

ImageCi sono film che è quasi impossibile valutare solo criticamente tanto sono connessi a fatti culturali e sociali contingenti. Sono opere che, spesso, suscitano grande scalpore nell’immediato, ma che sono destinati ad essere ridimensionati o, peggio, dimenticati da lì a poco. Viva Zapatero! di e con Sabina Guzzanti è uno di questi. Nato attorno alla censura alla trasmissione Raiot è strutturato come un orazione - spesso ironica, sempre divertente – sulla società dell’informazione a senso unico e della teocrazia berlusconiana. Una produzione sulla linea dei documentari anti Busch di Michael Moore, basata sullo stesso mix di ironia e denuncia. Un film da vedere valutandone l’importanza politica, ma con la consapevolezza di assistere ad un’opera stilisticamente effimera. Un’ultima osservazione, parafrasando Bertolt Brecht: infelice quel paese che ha bisogno della satira per fare politica!

Leggi tutto...

Mostra di Venezia 2005

Stampa
PDF

Mostra di Venezia 2005 - Giorno per giorno.

I giornata
Apertura ad ostacoli
La sessantaduesima edizione della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia è stata segnata dalle misure di sicurezza imposte dalla polizia e realizzate dalla direzione della manifestazione. Porte – metal detector sono state istallate di una decina di punti d’accesso obbligati con obbligo di passaggio e ispezione dei bagagli. E' un sistema in vigore già da anni a Cannes, la cui efficacia antiterrorismo lascia qualche dubbio, visto che un organismo così complesso e frequentato come una grande rassegna internazionale ha dimensioni ed esigenze che sfuggono o contrastano con controlli realmente approfonditi e continui. In altre parole si ha l’impressione che si tratti più di fare scena che non mettere in atto un apparato antiterrorismo realmente efficace.

Leggi tutto...