Belle Toujours ···

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Belle Toujours ···

ImageIl gran vecchio (98 anni!) Manoel de Oliveira ha reso omaggio ad un maestro del passato: Luis Buñuel. Il riferimento è ad uno dei capolavori di quest’autore: Belle de Jour (1967). Il film, intitolato Belle Toujours (Bella sempre), raccontava di una bella signora borghese che si prostituiva, più per gusto di scelte forti che per denaro, all’insaputa del marito. Quest’ultimo finirà su una seggiola a rotelle, dopo essere stato colpito da un cliente – amante della donna. Il regista portoghese riprende due personaggi di quel film: la protagonista e l’amico di famiglia che, forse, aveva rivelato al marito le strane predilezioni della donna.

Leggi tutto...

Mare nero ·

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mare nero ·

ImageRoberta Torre si è segnata, all’esordio con Tano da Morire (1997), come una delle voci originali del nostro cinema. Nessuno dei film che hanno seguito il primo ha confermato quelle promesse, disperdendosi in stanchi ricalchi dell’opera prima (Sud Side Stori, 2000) o in ritratti sociologici stilisticamente poco originali (Angela, 2002). Questa sua ultima fatica, Mare nero, è particolarmente deludente sia per gli imbarazzanti paralleli che suggerisce con opere di ben altro rilievo, in primo luogo Eyes Wide Shut (1999) di Stanley Kubrich, sia per la grossolanità con cui descrive i triboli psicologici del protagonista, infine per l’affastellamento d’elementi simbolici gettati là senza alcuna reale esigenza espressiva (ad esempio la statua antica pescata casualmente da un peschereccio).

Leggi tutto...

Time ····

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Time ····

ImageCon Time (Tempo) il regista coreano Kim Ki-duk prosegue il discorso sull’ossessione dell’amore e sulle insidie del tempo, temi affrontati sin dal lontano Seom (L’isola, 2000). Al centro di questo nuovo film c’è una giovane coppia, in cui la donna è progressivamente posseduta dalla paura di ciò che succederà al loro amore, quando invecchieranno. Convinta che l’amante si stancherà di vedere sempre la stessa faccia, decide di sottoporti ad un intervento radicale di chirurgia estetica per diventare un’altra donna. Dopo aver cambiato lineamenti scompare. L’uomo la cerca disperatamente, incontra altre donne, ma nessuna lo accontenta, finché ne conosce una che gli sfugge.

Leggi tutto...

Festival di Karlovy Vary 2006

Stampa
PDF

A Karlovy Vary vince una donna sola

sito ufficiale: http://www.kviff.com/?lang=en
Leggi tutto...La 41ma edizione del Festival Internazionale di Karlovy Vary si è chiusa con un bilancio quantitativamente molto positivo: oltre 11 mila gli accreditati, di cui quasi 600 giornalisti, 474 le proiezioni e 135.820 gli spettatori, 268 i titoli in cartellone, 226 dei quali lungometraggi narrativi. Sono cifre che confermano la forza di una rassegna insediatasi saldamente al secondo posto fra le manifestazioni cinematografiche centroeuropee, dopo il Festival di Berlino. Sul versante qualitativo il livello medio dei film in concorso, non era altissimo, ma ciò è più che spiegabile con le difficoltà imposte a qualsiasi selezionatore dalla crisi del cinema a livello mondiale.

Leggi tutto...

Il codice Da Vinci ·

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice Da Vinci ·

ImageIl codice Da Vinci è tratto da un romanzo che ha venduto, sino ad ora, più di quaranta milioni di copie. Un testo di gran successo, dunque, il cui cammino è stato segnato da aspre polemiche con la gerarchia cattolica, alcune importanti personalità della quale hanno invitato i fedeli a boicottare il film. Tanto scalpore per la tesi, non originalissima, ma indubbiamente dirompente, che pone l’accento sulla femminilità del Cristo. In altre parole si sostiene che Gesù ha avuto una vita umana normale tanto, da essersi sposato con Maria Maddalena che gli avrebbe dato alcuni figli. La donna, poi, sarebbe stata da lui designata come vera fondatrice della Chiesa Cattolica. Una tesi basata su interpretazioni tratte dai vangeli apocrifi, testi vari di storia della cristianità e su molte opere d’arte, prime fra tutte quelle di Leonardo da Vinci. Il film, dal bilancio di oltre 120 cento milioni di dollari, è stato affidato alle mani di Ron Howard, un sapiente confezionatore d’opere superspettacolari (Cocoon, 1985; Apollo 13, 1995; A Beautifull Mind, 2001; Cinderella Man, 2005).

Leggi tutto...

Hawaii, Oslo ···

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hawaii, Oslo ···

ImageHawaii, Oslo del norvegese Erik Poppe è un mosaico di quattro storie che s’incrociano in un finale venato di misticismo. Vi partecipano due fratelli d’origine polacca - un cleptomane e un rapinatore - un assistente sociale che tenta di recuperare il primo dei due, una coppia che festeggia con la nascita del primo figlio, salvo piombare nella disperazione quando i dottori annunciano che il bimbo è affetto da una malformazione cardiaca che lo ucciderà entro pochi giorni, una cantante che tenta il suicidio e una madre che ha abbandonato i figli ed ora tenta di recuperarne l’affetto. Tutte queste storie si uniscono e trovano una possibile soluzione con la morte dell’assistente sociale, una figura quasi messianica, un angelo che sembra addossarsi tutte le colpe del mondo.

Leggi tutto...

Radio America ····

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Radio America ····

ImageRobert Altman è uno dei maggiori registi viventi e il massimo cantore della realtà americana. E' un pittore capace di costruire affreschi sublimi per equilibrio interno e capacità di rappresentare, una società complessa quanto poche altre. L’insieme dei suoi film vale quanto è più un corposo tomo di sociologia, con, in più, il piacere di un’invenzione artistica di primissimo livello. Anche in opere apparentemente non eccezionali, come questo Radio America (A Prairie Home Companion), compare un ordito straordinario, capace di rendere viva e pulsante la realtà che rappresentano.

Leggi tutto...

L'Enfer ···

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'Enfer ···

ImageL’enfer (L’inferno) di Danis Tanovic nasce da una sceneggiatura di Krzysztof Piesiewicz pensata per Krzysztof Kieslowski. Un professore è scoperto dalla moglie mentre accarezza un allievo nudo, lei lo denuncia e lui si fa un bel po’ d’anni di prigione. Quando esce, tenta di rivedere le figlie, ma la moglie non vuole, ne nasce un diverbio aspro dopo di che lui si uccide. Le tre figlie, a loro, volta hanno vicende sentimentali molto complesse. Una diventa l’amante del maturo professore universitario della cui figlia è amica. Un’altra è tradita dal marito con una giornalista televisiva. La terza crede di essere corteggiata da un giovanotto, che si rivelerà il giovane ignudo dell’inizio e che le confesserà che sui padre non ha alcuna responsabilità, anzi tentava di consolarlo quando gli si offrì senza vestiti.

Leggi tutto...

Poseidon ·

Stampa
PDF
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Poseidon ·

ImageNel 1972 Ronald Neame ha diretto L’avventura del Poseidon uno di quei film catastrofici che hanno segnato il cinema commerciale di quegli anni. Trentaquatto anni dopo il tedesco americanizzato Wolfgang Petersen ha rifatto quel film approfittando del prodigioso sviluppo della tecnica intervenuto nel periodo. Tuttavia il contributo d’effetti speciali e meraviglie ottiche varie è stato abbondantemente annullato da una freddezza e una mancanza di fantasia che fanno precipitale questa seconda volta al livello dei peggiori film commerciali.

Leggi tutto...